magazine

Siamo tutti un po’ lunatici… anche il Bitcoin!

Il mercato è il frutto delle decisioni di miliardi di investitori in tutto il mondo. Le decisioni degli investitori sono conseguenza delle proprie pulsioni, spesso inconsce. 

Tali pulsioni derivano dall’ambiente circostante con stimoli sia diretti sia indiretti. Calore, freddo, magnetismo terrestre e forza di gravità, umidità e secchezza: tutto va ad influenzare il nostro comfort e, con esso, le nostre scelte.

Sapete ad esempio che il riscaldamento globale, secondo recenti studi, è causa di un aumento dell’aggressività dei popoli? Determinismo geografico o meno, questa è la realtà dell’essere umano e di queste ciclicità ne sanno qualcosa i trader di commodity future!

Finché l’umanità sarà racchiusa sul pianeta terra, subirà le stesse cicliche influenze dall’ambiente circostante. Siamo quindi “lunatici”? Sì, lo siamo! Almeno finché non colonizzeremo altri pianeti/satelliti, costringendoci a riscrivere tutti gli studi statistici di Analisi Ciclica.

I trader di Bitcoin non fanno differenza e lo osserviamo nella naturale sinusoide che si sviluppa nei trend rialzisti o ribassisti. Esiste quindi il libero arbitrio? Lasciamo a voi le riflessioni.

P.S.: siamo in luna calante….

Dati statistici e riflessioni forniti dal Dott. Passaquieti, Professore a contratto UPTM

% Commenti (1)

Mi sembra di capire che il pallino chiaro corrisponda alla luna nuova e la successiva fase di luna crescente corrisponda a un calo del Bitcoin.
Al contrario al pallino scuro corrisponde la luna piena e una successiva fase di luna calante e Bitcoin crescente.
Per adesso l’ultima luna, ora calante, sta andando al contrario e invece di salire stiamo scendendo, speriamo che gli astri se ne accorgano…😅

Lascia un commento